giovedì 29 novembre 2012

Appennino d'eccezione

Le foto che seguono, tra le tante scattate nel pomeriggio vi fanno conoscere alcuni aspetti d'eccezione del nostro Appennino. Desiderosi di risalire sui nostri monti, rincuorati dall' arcobaleno io e Mattia siamo arrivati fino al Laghetto, sotto la vetta del monte Pelata.

Alla rotonda della "quercia" non manca un po' di neve.
Prossimi alle sorgenti del Magriola attraversiamo il Canale del Vezzano.
Faggeti da ammirare.
Dopo esserci soffermati alle sorgenti del Laghetto e averne fatto il giro, sempre a piedi si torna indietro con il buio che sta per prenderci lungo la strada.

mercoledì 28 novembre 2012

Dopo i temporali

Dopo i forti temporali della notte e del primo mattino che avevano interrotto le comunicazioni telefoniche sulla linea fissa ora è tornata la normalità. E', invece, ripreso a piovere con una certa intensità e tutto ciò produce qualche preoccupazione, essendo il terreno ormai completamente fradicio. In questo momento i lampi stanno illuminando il cielo nella zona del monte Borgognone e sta piovendo forte.
Ma se le vette dell'Appennino si imbiancheranno, come dicono i più anziani, "il tempo si rifarà".

martedì 27 novembre 2012

Dettagli d' Appennino

Dopo una mattinata di forti piogge mi sono mosso verso l' Orsaro, esattamente sulla strada del Cirone che finalmente è stata riaperta al traffico dopo più di un anno di interruzione dovuta alla frana di Pracchiola.
Le foto che seguono si riferiscono proprio a Pracchiola e ad altri luoghi dell'Alta Val di Magra.

Pracchiola e la strada di valico finalmente transitabile.
Pracchiola, antico mulino sul Magra (sotto).
Cascate di un affluente del Magra a Casalina.
Barcola
Molinello, alla confluenza del Civasola e del Magra.

domenica 25 novembre 2012

Vallicisa-Pian di Mommio 5 a 2

Allo stadio "La pineta" di Pontremoli il Vallicisa ha vinto sul Pian di Mommio per 5 a 2 confermandosi al primo posto nella classifica della 2a Categoria. La partita, di buon livello, è stata disputata in un campo allentato dalla pioggia. La squadra ospite ha raggiunto il pareggio ben due volte prima di lasciare il passo alla squadra di casa. Sportività in campo e anche tra le tifoserie. Buono l'arbitraggio.


sabato 24 novembre 2012

Fiera a Pontremoli

Come tutti gli anni l'ultima domenica di novembre a Pontremoli si svolge la Fiera di S. Andrea, una volta grande fiera del bestiame.
Le foto vi fanno vedere alcuni scorci in una giornata con una insolita e rara nebbiolina per il nostro capoluogo.

 
 Dal Ponte dei Quattro Santi sul Magra

Dal Ponte della Cresa sul Verde

 
La statua di Santa Zita da Succisa sul Ponte dei Quattro Santi.

giovedì 22 novembre 2012

Tra storia e attualità

In questo periodo chi vive nel nostro Appennino si trova a contatto con amici appassionati di caccia o sente parlare sovente di avvenimenti del genere: ora soprattutto di quella al cinghiale, necessaria per contenerne la moltiplicazione esponenziale con conseguenti rilevanti danni all' agricoltura, alla produzione di funghi, alla viabilità boschiva, e non solo, e ad altri settori.
Premetto che non ho mai avuto attrazione e alcuna attitudine per questa attività sportiva od hobby che si voglia chiamare, ma le parole caccia e cacciatore hanno sempre destato in me una certa curiosità.
I cacciatori preistorici del Molinatico (quanti posti del nostro Appennino sono ancora da indagare: la Fontana di Lorenzo, la Fontana del Giogallo, le Tre Fontane, la Fontana dell'Acqua Nera, il Laghetto, la Fontana dei Ghiri, la Fontana Frà o la Fontana dei Priori , o il Lago di Marselo ... tanto per citarne alcuni ancora oggi frequentatissimi dagli animali); i cacciatori di pelli; i cacciatori di scalpi; la caccia alle streghe; la caccia agli untori; la caccia ai fantasmi; i cacciatori di donne; i cacciatori di frodo;  la caccia agli evasori (da molti anni assai di moda e incessante ...); la caccia ai ladri e ai rapinatori (con risultati che sono sotto gli occhi di tutti); la caccia al tesoro ... la caccia grossa ... la CACCIA AI FUNGHI ... la caccia ... Aggiungete pure quelle che volete. Ciao
P.S. Invio i miei migliori saluti e auguri  per il "Giorno del Ringraziamento" agli amici, paesani e visitatori del blog che risiedono negli Stati Uniti d'America.

mercoledì 21 novembre 2012

Il reding...

Oggi mi sono trovato insieme a un buon numero di persone, ovviamente della mia terra, e tra un "parlare" e l'altro un caro amico, certamente non più di primo pelo, mi chiede ovviamente in dialetto: "Ma stu reding set ... cusa i saré? Tè tu sè ...?". Sono rimasto un pò, come si puo dire! ... un pò ... un pò ... perplesso? stupito? sorpreso? Non riuscivo a capire cosa volesse dire anche perché quella parola mezza inglese (e già lì è dura) ... e mezza d'altra lingua mi suonava di difficile interpretazione. Per fortuna un altro amico col quale quegli già in precedenza aveva avuto uno scambio di opinioni ha chiarito un pò più in italiano: "Intende quell' affare che ti misura e ti dice se sei ricco o se sei povero ... se paghi o se ti vengono a prendere i soldi ... se t'è mangià o se at vegna i cròmpi in tu stungu e i t'in devi daru ...".
Alla fine ho capito qualcosa in più ... ma non so voi.

martedì 20 novembre 2012

Una giornata lunga

Una giornata lunga ... lunga e impegnativa è stata quella odierna. Ho aperto il blog appena rientrato per darvi la buona notte.

lunedì 19 novembre 2012

Qua e là

Salendo da Gravagna verso la statale della Cisa, a un certo punto ci si presenta alla vista il Santuario della Madonna della Guardia che vi mostro nella foto

Se non vi ricordate la strada per Montelungo seguite l'indicazione di questo artistico sasso


domenica 18 novembre 2012

Da un giorno ...

Da un giorno all'altro la natura e il suo paesaggio si cambiano nei colori. Il paesaggio che la foto presenta lo riconoscerete di sicuro.



sabato 17 novembre 2012

Paesi ...

Paesi al calar del sole sono quelli che vi mostro. La prima foto è di questa sera e riguarda Cargalla nell'Alta Val di Magra; la seconda, di ieri sera, San Vincenzo nella Valle del Tarodine.


venerdì 16 novembre 2012

Piani di recupero

Si sa dai frequentatori del municipio di Pontremoli e anche dalla stampa locale che il Consiglio comunale di Pontremoli ha approvato il Piano di recupero delle Frazioni di Groppodalosio e Toplecca site in Valdantena. I due antichi centri (ma non così antichi come vorrebbe qualcuno, tanto da ritenerli "sorti" e "sviluppati" nel "percorso più antico della Francigena") saranno oggetto di cospicui finanziamenti per un adeguato recupero edilizio. Un pò come già avvenuto nel versante bercetese per Corchia e Castellonchio.
Lodevole decisione ... che noi consideriamo auspicio per ulteriori interventi in altri centri abitati di lunga tradizione storica e bellezza culturale e paesaggistica.

giovedì 15 novembre 2012

L' Archivio ...

Quando si va a consultare o ricercare documenti cartacei negli Archivi, presi dalla voglia di trovare qualcosa di cui ci si sta occupando, forse a volte si sorvola su bellezze artistiche e segni del passato che accompagnano i nostri passi. Se però la giornata o l'ora del giorno è particolare si ritira fuori la digitale e si scatta qualche foto.

 Chiostri dell' ex convento agostiniano nel borgo della S.S. Annunziata dove è collocato l' Archivio di stato di Pontremoli

mercoledì 14 novembre 2012

Molte riflessioni

Molte riflessioni e sentimenti percorrono la mente e il cuore di tanta gente dopo le paure e i disastri che si sono vissuti in diretta o attraverso le immagini pervenute attraverso i 'media'. Primo è il sentimento di solidarietà e fratellanza nei confronti delle famiglie delle vittime e di tutti coloro che hanno subito la dura violenza dell' alluvione. Altri si accavallano a sgomento difronte alla potenza degli eventi naturali,  grande ammirazione per tutti i soccorritori, rabbia e amarezza per quello che non si fa a tutela del territorio e di chi ci vive. Soliti discorsi? Può darsi. Lo spopolamento della montagna e della collina (non è così difficile capirne le ragioni) a favore di un accentramento urbano spesso sconsiderato, l' incuria delle istituzioni, la mancanza di manutenzione, l' indolenza o pigrizia degli stessi cittadini che ritengono che tutto debba scendere dall' alto, l' indifferenza verso i beni collettivi, lo strabismo del 'palazzo' sono tutti ingredienti che portano a ciò cui si sta purtroppo tristemente assistendo. E' su una nuova cultura del territorio, in tutte le sue sfaccettature e potenzialità che si giocherà il nostro futuro.

martedì 13 novembre 2012

Lunigiana ... Provincia ...

La carta storica che segue è stata pubblicata a cura del Municipio della Spezia  nel 1917 a seguito delle conclusioni tratte nel Congresso regionale del maggio e giugno del 1913 riguardanti la nascita di una nuova Provincia, per alcuni di La Spezia e per altri di Lunigiana.
La Spezia non era ancora provincia, la diventerà nel 1923.
Massa Carrara divenne provincia nel 1860 quando a seguito delle annessioni al Piemonte il Farini inglobò provvisoriamente in un' unica unità amministrativa il Ducato di Massa, il Principato di Carrara, i territori al di qua dell' Appennino che appartenevano al Ducato di Modena e al Ducato di Parma. L'aggregazione territoriale che doveva essere provvisoria divenne qualcosa di assolutamente stabile.
Solide documentazioni legate a ragioni etnografiche, geografiche, climatiche e ambientali, economiche, politiche, morali e giuridiche spinsero gli studiosi che se ne occuparono a individuare nell'area disegnata nella carta il territorio di appartenenza alla nuova Provincia.

Ringrazio la generosa e abile ricercatrice che mi ha fatto dono di questo importante documento unitamente al testo documentale.

lunedì 12 novembre 2012

Alluvione ... danni

Questa volta i nubifragi si sono abbattuti maggiormente nella parte orientale della Lunigiana anche se non si può dire che dall'altra parte ci sia piovuto poco. Le stesse foto del post precedente dicono quant'acqua ci fosse nei corsi fluviali pontremolesi ancora dopo ben 7/8 ore dopo la fine delle piogge torrenziali ... e si tenga presente che qui, viste le pendenze, l'acqua corre assai veloce.
Però è sulla costa e sulla bellissima valle dell'Aulella dove si è scatenato il diluvio che ha provocato danni enormi: in tutta la zona di Massa, di Carrara e ancora l'aullese (Serricciolo e Surrogati) e il fivizzanese (crollato un ponte anche a Gassano, molte frazioni isolate). Meno male che questi tipi di fenomeni non colpiscono mai in contemporanea tutte le valli degli affluenti del Magra. Si deduce anche dalle notizie che i cronisti e gli storici locali hanno lasciato nei documenti secolari.

domenica 11 novembre 2012

Temporali e piogge ... più foto

Piogge intense e forti temporali a ripetizione si sono seguiti dalle 4 alle 7 di questa mattina su tutta l'area del nostro Appennino. Tutti i corsi d'acqua che scorrono nel paese sono grossi. Per il momento non sono in grado di dire se vi siano stati smottamenti o frane.
P.S. Nel Comune di Aulla si sono avuti allagamenti a Surrogati e un ponte è crollato a Serricciolo nella Valle dell' Aulella.
Le foto che seguono sono state scattate nel primo pomeriggio.

 Il Magra (la Magra) a Porta Parma.
Il Verde nel centro di Pontremoli.
Il Magra dal ponte De Gasperi (Porta Fiorentina).
Il Magra nel rione S. Pietro.
Guinadi Borgallo, sopra, e confluenza del Verde e del Verdesina nei pressi della stazione Grondola-Guinadi, sotto.
Il ponte sul Verdesina fra Guinadi e Grondola, con l'imponente faggio.
Il Magriola al 'Ponte di mezzo'.